Non aspettatevi risultati dalla vostra gentilezza, siate gentili e basta!

Ognuno dovrebbe ricevere una standing ovation almeno una volta nella vita, perché tutti “vinciamo il mondo”.
Auggie

Sono le ultime 3 parole del precetto di Auggie che colpiscono maggiormente: vincere il mondo.
L’autrice del libro Wonder ci regala tanti piccoli esempi di cosa significa vincere il mondo; per R.J.Palacio le sfide che affrontiamo ogni giorno, se affrontate con le armi della gentilezza, saranno il più grande insegnamento della vita.

Le persone sbagliano, ma quel che conta è saper chiedere scusa e rimediare.
Dagli sbagli impariamo tante lezioni, che forse ci porteranno verso altri errori, ma non importa, per meritarci un posto, in questo mondo difficile, la chiave è agire con il cuore e avere cura degli altri.
Soprattutto con gesti attenti e sinceri vinciamo questo mondo.

Alla fine anche “il nemico” di Auggie impara la lezione che è meglio essere gentili;
la cartolina di Julian dice: A volte nella vita è bello ricominciare daccapo.

Auggie, per le sue sfide (e vittorie), si merita una standing ovation e dovremmo tutti imparare il modo di meritarcela un giorno.standing-ovation

Mahatma Gandhi diceva:

È l’azione, e non il frutto dell’azione, che importa. Tu devi fare ciò che è giusto. Forse non dipende da te, forse non avverrà durante la tua vita che i frutti maturino. Ma questo non ti deve trattenere dal fare ciò che è giusto. Mai forse saprai cosa risulterà dalla tua azione. Ma se non fai nulla, niente verrà fuori.

Foto credit: http://radicalfiberart.blogspot.it/2012/04/knit-guerrilla-yarn-bombing.html