Notizia straordinaria libri di carta e piccoli lettori hanno invaso le piazze e i salotti!

Per la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, patrocinata dall’Unesco, abbiamo assistito a celebrazioni molto diverse in tutto il mondo.
In particolare, noi del blog di Wonder, siamo stati piacevolmente colpiti da due modi molto diversi di festeggiare il libro.

Il progetto “Città Invisibili” ha proposto di festeggiare i libri con un flashbookmob, cioè un’azione collettiva e simultanea con un libro in mano.
Vari comuni del Veneto hanno deciso di partecipare, così bambini e insegnanti (ma l’evento era aperto a chiunque) si sono riuniti nelle piazze, portando ognuno il proprio libro preferito; a un segnale prestabilito hanno gridato tutti insieme:

“I libri sono come la mente: funzionano solo se li apri”

e subito dopo, hanno cominciato a leggere a voce alta, per concludere, con un forte applauso, allo scadere di 3 minuti.
Sulla pagina Facebook di Città Invisibili potete vedere le foto dell’evento.

Se c’è chi ha scelto di festeggiare con la lettura ad alta voce, altri hanno scelto la lettura intima e silenziosa.

L’istituto dell’Enciclopedia Treccani ha deciso di celebrare questa giornata, “spegnendo” il suo sito, e invitando gli utenti a prendersi una pausa da internet e leggere un libro!
130301307-a85ea6c7-e21a-4ca8-ad3a-57b51ee7df1b
È proprio un gran bel consiglio, prendersi una pausa non solo da internet, ma anche dai social e dalla vita in generale, per immergersi nelle parole e nelle immagini di autori che hanno condiviso con l’umanità pezzi di se stessi.

E voi come avete scelto di festeggiare la Giornata mondiale del libro?
Raccontateci la vostra passione per i libri.